LO STATUTO – BYLAWS

STATUTO

di SWIM – SWITY
Science Writers in Milan – Science Writers in Italy

ART. 1 – Denominazione

É costituita l’Associazione apartitica, apolitica e senza scopo di lucro denominata “SWIM SWITY – Science Writers in Milan and Italy” o, più brevemente “SWIM”, di seguito denominata Associazione. L’Associazione ha tempo indeterminato e ha facoltà di istituire sezioni regionali in Italia e all’estero.

• ART. 2 – Sede

L’Associazione ha carattere nazionale e sede legale in Milano, attualmente in Via Perosi 3. Il trasferimento della sede non comporta alcuna modifica statutaria.

•    ART. 3 – Finalità

L’Associazione nasce come libero consesso di tutti coloro che operano professionalmente nel mondo dell’informazione e divulgazione scientifica e tecnologica. In particolare, l’Associazione si propone di:

  • promuovere nella società la diffusione di informazioni accurate sulla scienza e la tecnologia attraverso tutti i media normalmente impiegati per informare il pubblico e la comunità scientifica;
  • promuovere l’analisi delle attività scientifiche e del loro significato per la società secondo i più elevati standard del giornalismo;
  • fornire ai suoi associati servizi e strumenti che li aiutino nello svolgimento del loro lavoro;
  • stimolare la crescita professionale degli associati ideando e realizzando corsi e altre iniziative di formazione e di aggiornamento professionale;
  • realizzare e diffondere materiale informativo e divulgativo;
  • valorizzare i migliori esempi di giornalismo scientifico;
  • promuovere gli interessi professionali della comunità dei giornalisti, redattori e divulgatori scientifici (e tutti i professionisti che si riconoscano nella definizione inglese di “science writer”) in Italia;
  • favorire la cooperazione e il confronto con la comunità internazionale dei giornalisti, redattori e divulgatori scientifici e più in generale dei “science writers”;
  • favorire la cooperazione e il confronto con la comunità scientifica, a livello nazionale e internazionale;
  • attivare rapporti sinergici con altre associazioni, enti, istituzioni, imprese, Università e centri di ricerca in Italia e all’estero per l’ideazione e la realizzazione di iniziative che si inquadrino nelle sue finalità;
  • realizzare attività di ricerca scientifica e culturale sul tema dell’informazione, divulgazione e comunicazione scientifica per suo conto o in collaborazione con altre associazioni, professionisti, enti pubblici e privati, Università e centri di ricerca in Italia e all’estero;
  • promuovere e patrocinare ogni tipo di iniziativa atta ad accrescere la qualificazione professionale dei suoi associati e diffondere nella società la conoscenza del giornalismo, dell’informazione, dell’editoria e della comunicazione in ambito scientifico e tecnologico.

• ART.4 – Soci

Possono far parte dell’Associazione:

  • coloro i quali svolgano prevalente attività giornalistica o pubblicistica e risultino regolarmente iscritti negli appositi elenchi professionisti, praticanti o pubblicisti dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti;
  • i grafici, i fotografi, i telecineoperatori regolarmente iscritti all’Ordine Nazionale dei Giornalisti;
  • i professionisti del mondo dell’editoria, della divulgazione, della didattica e della comunicazione operanti in ambito scientifico e tecnologico, anche se non iscritti all’Ordine Nazionale dei Giornalisti;
  • gli operatori degli uffici stampa pubblici o privati del mondo scientifico;
  • tutti i professionisti, italiani o stranieri, che si riconoscano nella definizione inglese di “science writer” ed esercitino in Italia la propria attività professionale.

Tutti i soci devono aver raggiunto la maggiore età.

Sono equiparati a tutti gli effetti ai “Soci fondatori” (che hanno sottoscritto l’atto costitutivo) coloro i quali nella prima Assemblea successiva alla costituzione dell’Associazione decideranno di sottoscrivere il presente statuto e richiedere l’iscrizione, previa accettazione del Consiglio Direttivo.

Il socio fondatore di norma non paga quota annua di iscrizione (salvo decisione contraria del Consiglio Direttivo, da rinnovare di anno in anno) e ha diritto di voto attivo e passivo.

Sono “Soci ordinari” coloro i quali operano a pieno titolo nel mondo dell’informazione, della comunicazione, della didattica e dell’editoria. Il socio ordinario paga una quota di iscrizione e ha diritto di voto (dopo almeno un anno di anzianità all’interno dell’Associazione). Sono

“Soci aggregati” coloro i quali operano all’interno di uffici stampa, pubblici o privati, del mondo tecnico e specialistico. Il socio aggregato paga una quota di iscrizione e non ha diritto di voto attivo né passivo.

Sono “Soci studenti” coloro che siano iscritti ad atenei o istituti di formazione specializzati nel campo dell’informazione, della comunicazione o dell’editoria. Il socio studente paga una quota di iscrizione, non ha diritto di voto attivo né passivo.

Sono “Soci onorari” coloro i quali contribuiscano con titoli di particolare rilievo e prestigio a favorire lo sviluppo dell’Associazione. Persone di spicco del mondo della ricerca scientifica, della divulgazione, della comunicazione, della didattica, dell’editoria, del giornalismo che operano con elevati standard professionali. La nomina a socio onorario può essere proposta da qualsiasi socio. Il socio onorario non paga quota di iscrizione e non ha diritto di voto attivo né passivo.

I soci in regola con il versamento della quota annuale hanno diritto a:

  • eleggere gli organi sociali;
  • essere eletti dagli stessi organi sociali e all’interno di essi;
  • essere informati sulle attività dell’Associazione e degli organi direttivi;
  • accedere ai documenti, alle delibere, ai bilanci, ai rendiconti dell’Associazione;
  • votare le eventuali modifiche allo statuto;
  • ottenere la tessera dell’Associazione (individuale e non cedibile);
  • ricevere materiale informativo e notizie riguardanti i settori editoriale, giornalistico e comunicazione;
  • partecipare agli eventi organizzati dall’Associazione (eventualmente pagando una quota di partecipazione).

Tutte le domande di iscrizione devono essere presentate al Consiglio Direttivo che ha facoltà di respingerle.

Il Consiglio Direttivo che delibera sull’ammissione si riserva di poter richiedere, di volta in volta, la relativa documentazione necessaria e aggiornata.
Il contributo per l’iscrizione e quello annuale saranno stabiliti dal Consiglio Direttivo nella prima seduta all’inizio di ogni anno. L’iscrizione impegna tutti i soci a pagare le quote sociali entro il primo trimestre di ogni anno ed ogni altro contributo deliberato dal Consiglio Direttivo, e ad osservare lealmente le norme dello Statuto con senso di costante rispetto della dignità professionale. La quota è valida per l’anno solare.
L’associato che non intenda più essere iscritto all’Associazione deve darne comunicazione scritta mediante comunicazione (lettera raccomandata R.R. o posta elettronica certificata) diretta al Consiglio Direttivo, restando tenuto al contributo del pagamento per l’anno in corso. Il recesso ha effetto dalla data di spedizione della comunicazione.
Perderanno di diritto la qualità di iscritti all’Associazione, con esclusione dei soci fondatori, coloro i quali non siano in regola con i versamenti della quota associativa per più di due anni.
I soci potranno essere esclusi anche in seguito a gravi motivi che abbiano arrecato danno morale e/o materiale all’Associazione stessa. L’esclusione del socio è deliberata dal Consiglio Direttivo, che prima di applicare qualsivoglia sanzione deve consentire l’adeguato contraddittorio, sentendo anche il parere dell’associato.

Il comportamento del socio verso gli altri aderenti deve essere attuato secondo correttezza, buona fede, onestà e rigore morale e nel rispetto del presente statuto.

• ART. 5 – Consiglio Direttivo

L’Associazione è amministrata da un Consiglio Direttivo che rimane in carica per cinque (5) anni ed è composto da un numero di membri compreso tra 3 e 5 che una volta eletti nominano al proprio interno:

  • a) Presidente
  • b) Vice Presidente (se il Consiglio è composto da più di 3 membri)
  • c) Direttore Generale (diverso dal Presidente solo se il Consiglio è composto da più di 3 membri)
  • d) Tesoriere
  • e) Revisore dei conti

Il Consiglio Direttivo si riunisce su convocazione della Presidenza dell’Associazione.

I lavori sono presieduti dal Presidente dell’Associazione e, in caso di suo impedimento, dal membro da lui delegato.

Le delibere del Consiglio Direttivo devono ottenere la maggioranza assoluta dei voti dei presenti per essere valide; a parità di voti prevale il voto del Presidente.

Le attività e le mansioni del Consiglio Direttivo sono:

  • compiere tutti gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione;
  • redigere e presentare all’assemblea dei soci il bilancio consuntivo, il bilancio preventivo ed il rendiconto economico;
  • deliberare l’accettazione o l‘esclusione dei soci;
  • progettare e realizzare le iniziative promosse dall’Associazione;

rappresentare l’Associazione di fronte a terzi.

• ART. 6 – Assemblea dei soci

L’assemblea dei soci è organo sovrano dell’associazione e si costituisce dei soci fondatori e soci ordinari.

L’assemblea viene convocata dal Presidente o dalla maggioranza del Consiglio Direttivo.

L’Assemblea generale è costituita da tutti gli iscritti in regola col pagamento delle quote associative, i quali hanno diritto di elettorato attivo e passivo.

É di competenza dell’Assemblea ordinaria:

  • eleggere il Consiglio Direttivo;
  • indicare le direttive per lo svolgimento dell’attività associativa secondo le norme statutarie;
  • approvare il bilancio consuntivo e preventivo.

É di competenza dell’Assemblea straordinaria:

  • modificare lo statuto;
  • sciogliere l’Associazione.

L’Assemblea sia ordinaria sia straordinaria è validamente costituita in prima convocazione con la presenza del cinquanta per cento degli iscritti più uno, e delibera col voto favorevole della maggioranza dei soci presenti rappresentati. In seconda convocazione è validamente costituita qualunque sia il numero dei soci presenti o rappresentati e delibera col voto favorevole della maggioranza degli stessi.

L’Assemblea ordinaria deve essere convocata dal Consiglio Direttivo, con avviso a mezzo lettera circolare, via fax, via e-mail, o mediante avviso pubblicato sul proprio organo d’informazione, con almeno 20 giorni di anticipo, una volta all’anno per approvare il bilancio e per ascoltare e discutere la relazione sull’attività, nonché per le elezioni delle cariche.

L’Assemblea straordinaria è convocata con le stesse modalità dal Consiglio Direttivo, su sua deliberazione, o su richiesta scritta di almeno 1/3 degli iscritti ogni qualvolta se ne presenta la necessità.

In caso di urgenza, l’Assemblea straordinaria può essere convocata con soli 5 giorni di anticipo.

Nell’assemblea straordinaria convocata per modificare lo statuto, ogni modifica dello statuto per essere valida deve ottenere la maggioranza assoluta dei soci con diritto di voto presenti e anche dalla maggioranza dei soci fondatori presenti.

• ART. 7 – Elezioni

L’elezione del Consiglio Direttivo avverrà sulla base di candidature avanzate da singoli iscritti e depositate presso la segreteria dell’Associazione almeno 10 giorni prima della data fissata per le elezioni, corredata dalla firma di presentazione di almeno cinque iscritti aventi diritto di voto. Gli iscritti che abbiano presentato una candidatura non potranno sottoscriverne altra.
Eccezion fatta dei soci fondatori, i candidati al Consiglio Direttivo devono aver maturato almeno tre anni di anzianità all’interno dell’Associazione. La segreteria dell’Associazione provvederà a raccogliere le candidature e, verificata la loro regolarità, redigerà in ordine di presentazione la lista dei candidati al Consiglio Direttivo che sottoporrà all’Assemblea per la elezione.
Risulteranno eletti i candidati che avranno riportato il maggior numero dei voti; in caso di parità quelli più anziani di iscrizione all’Associazione e, in caso di nuova parità, il più anziano per età. Le operazioni di voto potranno essere svolte anche a mezzo posta nel caso di impossibilità da parte del Consiglio Direttivo a procedere alla convocazione dell’Assemblea generale.

•    ART. 8 – Presidenza

Il Presidente ha la rappresentanza legale e la firma dell’Associazione in qualsiasi sede. Per le operazioni bancarie di importo inferiore a 1.000,00 (mille) euro sarà sufficiente la firma del Presidente. Per le operazioni bancarie di importo superiore occorrerà la firma del Presidente congiunta a quella di un altro membro del Consiglio Direttivo in carica.

Il Presidente (e gli eventuali Vicepresidenti):

  • promuovono e indirizzano le attività dell’Associazione secondo le finalità statutarie e le direttive dell’Assemblea;
  • convocano il Consiglio Direttivo e lo presiedono;
  • attuano le deliberazioni del Consiglio Direttivo;
  • stabiliscono, sentito il parere del Consiglio Direttivo, contatti con qualsiasi ente, associazione e autorità;
  • rappresentano l’Associazione di fronte alle autorità e a terzi.

•    ART. 9 – Tesoriere

Il Tesoriere lavora in stretta sinergia con i componenti del Consiglio Direttivo di cui fa parte. Suoi compiti e mansioni sono:

  • controlla le attività di cassa dell’associazione;
  • raccoglie le quote di iscrizione;
  • autorizza le spese;
  • redige il bilancio (preventivo e consuntivo) in accordo con il Consiglio Direttivo e il Collegio dei Revisori dei Conti.

La carica di Tesoriere è compatibile con tutte le cariche presenti in seno al Consiglio Direttivo.

• ART. 10 – Revisore dei Conti

Il Revisore dei conti, eletto dal Consiglio Direttivo in carica, dura in carica cinque (5) anni. Al revisore spetta il compito di vigilare e controllare in qualsiasi momento la gestione economica e finanziaria dell’Associazione. In particolare, deve accertare almeno ogni trimestre la consistenza di cassa e l’esistenza dei valori e dei titoli di proprietà dell’Associazione, ed è tenuto a presentare una relazione annuale sulla gestione dell’Associazione in occasione della presentazione del bilancio e rendiconto economico-finanziario.

•    ART. 11 – Bilancio e i mezzi finanziari

Il bilancio (preventivo e consuntivo) è predisposto dal Consiglio Direttivo ed approvato dall’Assemblea.

Entrambi i bilanci vengono depositati presso la sede dell’Associazione in modo che tutti i soci possano prenderne visione.

L’Associazione trae le risorse economiche per il proprio funzionamento e per lo svolgimento della propria attività da:

  • eventuali elargizioni e finanziamenti versati dai soci a titolo di capitale;
  • qualsiasi bene, mobile o immobile e da qualsiasi valore che sia stato attribuito in proprietà alla associazione per acquisti, lasciti e donazioni da parte di Enti Pubblici, Società, privati;
  • quote sociali e contributi straordinari dei soci;
  • interessi attivi da depositi bancari;
  • sovvenzioni ed erogazioni varie da parte della Pubblica Amministrazione, Enti pubblici e privati;
  • sponsorizzazioni di Società pubbliche e private, di Enti pubblici e di associazioni di categoria per le manifestazioni promosse e realizzate dalla Associazione;
  • finanziamenti provenienti dalla Pubblica Amministrazione, Enti pubblici e privati italiani e stranieri per la promozione, ideazione e realizzazione di progetti di ricerca finalizzati a promuovere il giornalismo e la divulgazione scientifica di qualità.
  • contributi dello Stato, di Enti o di Istituzioni pubbliche;
  • contributi dell’Unione Europea e di Organizzazioni internazionali;
  • entrate derivanti da prestazioni di servizi convenzionati;
  • entrate derivanti da iniziative promozionali finalizzate al proprio finanziamento.

• ART. 12 – Scioglimento dell’Associazione

Per deliberare lo scioglimento dell’Associazione e la devoluzione del patrimonio occorre il voto favorevole di almeno 3/4 degli associati. La devoluzione del patrimonio dovrà essere effettuata ad altre associazioni con finalità similari o di pubblica utilità o di promozione sociale.

• ART. 13 – Modifiche allo statuto

Per le modifiche di statuto occorre convocare un’Assemblea straordinaria. Ogni modifica di statuto dovrà ottenere il voto favorevole della maggioranza dei presenti con diritto di voto e la maggioranza dei soci fondatori presenti, con l’eccezione di quanto previsto all’articolo 14. Ogni modifica e aggiunta apportata non potrà comunque essere contraria agli scopi sociali, alla dottrina e alla Legge italiana.

• ART. 14 – Disposizioni finali e transitorie

Il Consiglio Direttivo ha mandato di apportare al presente statuto le modifiche eventualmente richieste a termini di Legge, riservandosi la decisione di convocare eventualmente un’assemblea straordinaria. Per quanto non previsto nel presente Statuto si applicano le disposizioni contenute nel Codice Civile e nelle vigenti norme di Legge.

**********************

ENGLISH VERSION

1.    Denomination

An association named “SWIM SWITY – Science Writers in Milan and Italy” or, more shortly, “SWIM”, is constituted. It is a non profit association and it has no political denomination nor relation with political parties. The Association is with no time-limit and may establish regional divisions in Italy and abroad.

2.    Location

The Association has a national character. The main office is located in Milan, currently at 3, via Perosi. A change of location for the main office shall not imply any amendment to this Statute.

3.    Aim

The Association is freely constituted by professionals in science and technology communication.

The Association has these aims:

  • to promote the spreading of accurate information about science and technology through all media commonly used to inform the public and the scientific community;
  • to promote the analysis of scientific activities and of their meaning for society according to the highest standards of journalism;
  • to provide members with services and tools to help them perform their job;
  • to stimulate the professional growth of members by creating and organising courses and other career training and update initiatives;
  • to develop and distribute material devoted to information and popularization;
  • to encourage the best examples of scientific journalism by bringing them out;
  • to promote the professional interests of the community of journalists, editors, popularisers (and all those professionals who identify themselves as science writers) within Italy;
  • to foster cooperation and confront with the international community of journalists, editors, popularisers, and, more generally, of science writers;
  • to foster cooperation and confront with the national and international scientific community;
  • to activate synergic relations with other associations, institutions, companies, universities, research centres in Italy and abroad, in view of creating and carrying out initiatives within its aims;
  • to carry on research and cultural activities related to information, popularization and science communication, on its own or in collaboration with other associations, professionals, institutions, companies, universities, research centres in Italy and abroad;
  • to promote or support any kind of initiative aimed at the enhancement of the professional qualification of its members, and spread the knowledge of journalism, information, publishing, and communication in the science and technology field among society.

4.    Members

Membership is open to:

  • those professionals whose main occupation is journalism or “pubblicistica” and who are members of the Ordine Nazionale dei Giornalisti (in the official lists of “professionisti”, “praticanti” or “pubblicisti”) in good standing with the payment of membership fees;
  • graphic designers, photographers, cameramen, who are members of the Ordine Nazionale dei Giornalisti in good standing with the payment of membership fees;
  • publishing, popularization, education and communication professionals who work in the science and technology field, even if they are not members of the Ordine Nazionale dei Giornalisti;
  • public and private press officers working in the science and technology field;
  • all professionals, Italian of foreign, who identify themselves as science writers and work in Italy.

All members must be of age.

“Founding Members” are those who signed the constitution Act. Those who will sign this Statute and request admission during the first Assembly following the constitution of this Association will be considered Founding Members after their admission is approved by the Board. Founding Members do not usually pay an annual membership fee (unless the Board rules otherwise, yearly), and have right to passive and active vote.

“Ordinary Members” are those who work in the fields of information, communication, publishing, and education. Ordinary Members pay an annual membership fee and have right to passive and active vote (acquired within a year from admission).

“Joint Members” are those who work in public and private press offices in the science and technology field. Joint Members pay an annual share and do not have right to passive nor active vote.

“Student Members” are those who are enrolled in a university or another education institution in the fields of information, communication, and publishing. Student Members pay an annual membership fee and do not have right to passive nor active vote.

“Honorary Members” are those who contribute the development of the Association through important or prestigious activities. Outstanding people in scientific research, popularization, communication, education, publishing, journalism that work according to very high professional standards. Any member may propose a honorary member. Honorary Members do not pay an annual membership fee and do not have right to passive nor active vote.

All members in good standing with the payment of membership fees have the right to:

  • elect the organs of the Association;
  • be elected by the organs of the Association and within them;
  • be informed about the activities carried on by the Association and its organs;
  • have access to all documents, deliberations, balances, accounts of the Association;
  • vote in case of amendments to the Statute;
  • obtain the Association membership card (which is personal and untransferable);
  • receive information and news about the fields of publishing, journalism, and communication;
  • take part to the activities organised by the Association (by paying a membership fee where needed).

Requests for admission must be submitted to the Board, that may reject them. Upon decision on requests for admission from new members, the Board may ask for any required updated documentation.

Admission and annual membership fees shall be fixed by the Board yearly, in the first meeting. Members agree to pay annual membership fees as well as any other contribution fixed by the Board within the third month of each year, and to act loyally according to the Statute in constant respect of professional dignity. Annual membership fees are valid for the solar year.

Members who want to withdraw from the Association shall inform the Board in writing (via registered letter with return receipt or certified email), but they shall have the duty to pay the annual membership fee for the year in course. Withdrawal shall be effective upon sending of such communication.

With the exception of founding members, any member who has not been in good standing with annual membership fees for two years shall be expelled. Members may be expelled for other serious reasons that have done material and/or moral harm to the Association. Expulsion of a member shall be deliberated by the Board after an adequate hearing of the member.

Members shall act according to correctness, good faith, honesty and moral rigor, and according to this Statute, towards fellow members.

5.    Board

The Association is run by a Board composed by no less than 3 and no more than 5 members. Its period of office is for five (5) years. Once elected, the members sitting on the Board shall appoint among themselves:

  • a President;
  • a Vice President (if the Board is constituted by more than 3 members);
  • a General Secretary (different from the President only if the Board is composed by more than 3 members);
  • a Treasurer;
  • an Auditor.

The Board will be convened by order of the President.

The Board meetings are presided by the President, or by a member delegated by the President in case of impediment.

All resolutions of the Board must be passed by an absolute majority of the votes; the President’s vote shall prevail in case of parity.

The activities and duties of the Board are:

  • to carry out ordinary and extraordinary administration;
  • to prepare a budget, a final balance, and the statements of accounts, and present them to the General Assembly;
  • to deliberate admission or expulsion of members;
  • to plan and carry out the initiatives promoted by the Association;
  • to represent the Association in front of third parties.

6.    The General Assembly

The General Assembly, composed by the founding members and the ordinary members, is the sovereign body of the Association.

The General Assembly can be convened by the President or by the majority of the Board.

The General Assembly is formed by all members in good standing with the payment of membership fees, who have active and passive right of vote.

Ordinary Assemblies have competence over:

  • election of the board;
  • provision of directives concerning the activities of the Association according to the Statute;
  • approval of the budget.

Extraordinary Assemblies have competence over:

  • amendments to the Statute;
  • termination of the Association.

Ordinary and extraordinary Assemblies are validly formed in the first instance when fifty percent of the members plus one are present, and its deliberations are passed by the majority of votes by members present. In the second instance, the Assembly is validly formed whatever the number of members present, and its deliberations are passed by the majority of votes by members present.

The ordinary Assembly must be convened once a year by the Board – with communication through letter, fax, e-mail or through its information organ ­– at least 20 days in advance, in order to approve the budget and discuss the report of the activities, and for the elections of the organs.

The extraordinary Assembly is convened by the Board with the same procedure, upon its deliberation or under written request of at least one third of the members whenever it is deemed necessary. In case of urgency, the extraordinary Assembly can be convened 5 days in advance only.

In any extraordinary Assembly convened for amendments to the Statute, amendments will be passed by a majority of votes by the members present and by a majority of votes by the founding members present.

7.    Elections

Candidates for the election of the Board shall deposit the supporting signatures by at least five members with voting rights. Members may sign in support of only one candidate. With the exception of founding members, all candidates must have at least three years of membership in the Association in order to run for the Board. The General Secretary shall collect and verify all the candidatures for the Board, and shall prepare the list of candidates to be submitted to the vote of the Assembly according to the chronological order in which they were presented.

The candidates who will receive more votes will be elected. In case of tie, the candidate who has the longer membership in the Association will be elected; in case of a second tie, the older will be elected. In case the Board could not convene the General Assembly, voting via mail is allowed.

8.    President

The President represents the Association and signs for the Association. For bank operations below 1.000,00 euro the President’s signature will suffice; for operations beyond 1.000,00 euro the President’s signature will have to be coupled with the signature of another member of the Board.

The President (and Vice-President, when present):

  • promotes and directs the activities of the Association in accordance with the goals of the Statute and the directives of the Assembly;
  • convenes the Board and presides it;
  • puts the decisions taken by the Board into effect;
  • contacts any institution, association, and authority after consultation with the Board;
  • represents the Association in front of public authorities and third parties.

9.    Treasurer

The Treasurer works in close synergy with the other members of the Board and:

  • monitors the cash activities of the Association;
  • collects membership fees;
  • authorizes expenses;
  • redacts the budget and balance in accordance with the Board.

The role of Treasurer is compatible with all other roles within the Board.

10. Auditor

The Auditor is elected by the Board and stays in office for five years. The Auditor is in charge of monitoring and verifying the economic and financial activities of the Association. In particular, the Auditor must check the cash and properties of the Association every three months, and must publish a yearly statement of account together with the balance.

11. Budget and financial means

The budget and balance are drafted by the Board and approved by the Assembly.

Both budget and balance are available in the Association’s main office for all members to access them.

The Association collects the economic resources for its sustainment and its activities from:

  • donations or funding by members to form the capital;
  • any good of any economic value given in property to the Association for sales, bequests, donations by public institutions, private companies, individuals;
  • membership fees and extraordinary contributions by members;
  • interests on bank deposits;
  • funding, grants and other forms of economic contributions by public or private institutions;
  • sponsorship for initiatives promoted and conducted by the Association;
  • grants by public institutions, private companies, individuals, Italian or foreign, for the design, promotion and realisation of research projects to promote quality science journalism and popularisation;
  • contributions from the State or other public institutions;
  • contributions from the European Union and other international bodies;
  • income from services to third parties;
  • income from promotional initiatives aimed at financing the Association.

12. Dissolution

In order to deliberate the dissolution of the Association and the devolution of its assets a vote of at least ¾ of the members is required. The assets will be devolved to other associations of public utility or for social promotion with similar goals.

13. Modifications of the Statute

In order to modify the Statute an extraordinary Assembly must be convened. Any amendment shall be passed by the majority of votes by the members with voting rights present, and by the majority of votes by the founding members present, with the exception of what dictated by Clause 14. New amendments cannot go against the Association’s goals, the doctrine or the Italian laws.

14. Temporary clauses

The Board has a mandate to amend the present Statute to fully comply with the Italian law, and may decide whether or not to convene an extraordinary Assembly. The Italian Codice Civile and current laws apply for all other matters not specifically addressed in this Statute.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s