Perché l’Europa ha bisogno di un Chief Scientific Advisor

All’Europa serve un Chief Scientific Advisor, un consulente scientifico che sia in grado di presentare le migliori prove scientifiche disponibili a tutti i livelli, e in primo luogo ai politici e ai decisori chiamati a prendere decisioni su materie complesse, e non di rado controverse, che direttamente o indirettamente investono la scienza e l’innovazione tecnologica.

Parte da questa affermazione la lettera aperta inviata al presidente designato della Commissione Europea Jean-Claude Juncker dalla Federazione europea per il giornalismo scientifico (lanciata nelle scorse settimane da un ampio gruppo di associazioni professionali di giornalisti tra le più attive e apprezzate d’Europa, tra le quali Swim).
csa-page-300x97Il ruolo – mutuato dai paesi anglosassoni – è stato inaugurato a livello europeo dal Presidente Barroso, che a partire dal 2012 lo ha affidato alla biologa scozzese Anne Glover, già Chief Scientific Advisor per un quinquennio del governo scozzese.

Ora, in occasione del cambio della guardia al vertice della Commissione nove associazioni tra cui Greenpeace hanno scritto una lettera aperta contestando l’operato della Glover con argomenti che sono parsi decisamente pretestuosi. Poiché la lettera di Greenpeace citava espressamente i media, la Federazione Europea ha voluto concordare sulla la necessità di avere una maggiore trasparenza a tutti i livelli in Europa (e quindi anche nell’operato del Chief Scientific Advisor, anche se la Glover è stata ben sopra la media di tante altre istituzioni nazionali e continentali), e ha chiesto al Presidente Juncker di nominare al più presto un nuovo scienziato in questo delicato ruolo, affidandogli espressamente anche il compito di discutere con i cittadini, attarverso i media, di tutti i fattori – economici, culturali, sociali – che influenzano anche il processo scientifico, indebolendo alle volte la forza di certe sue conclusioni. Questo è tanto più importante in un’epoca come l’attuale in cui ci si trova sempre più spesso a dover prendere decisioni in condizioni di incertezza, sapendo che anche l’inattività implica quasi sempre di andare incontro a rischi.

2 Comments

Filed under annunci, italiano

È uscito il libro-inchiesta «Acqua sporca» della swimmer Villa sul caso Stamina

Acqua-sporca-staminaIl libro-inchiesta realizzato dalla swimmer Roberta Villa e da Antonino Michienzi con finanziamento diffuso nell’ambito dell’iniziativa #chiarezzasustamina è oggi disponibile gratuitamente online, ed è scaricabile al seguente indirizzohttp://www.scienzainrete.it/contenuto/articolo/0/scarica-libro/luglio-2014

Leave a comment

Filed under annunci

La Swimmer Ovadia ai Colloqui milanesi per la scienza

daniela FBLa swimmer Daniela Ovadia, membro del direttivo dell’associazione, parteciperà a Milano all’ultimo incontro pubblico del ciclo “Colloqui per la scienza” organizzato dal Comune di Milano e dalla senatrice a vita Elena Cattaneo, ricercatrice e docente dell’Università di Milano.

L’appuntamento dal titolo “Eccellenze e integrazione: occasioni per Milano” sarà introdotto da Stefania Giannini, Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e vedrà la partecipazione di Jacopo Meldolesi dell’Università Vita-Salute San Raffaele, Ferdinando Cornelio dell’IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano, Alessandro Sidoli di Assobiotec, Michela Matteoli, Direttore dell’Istituto di Neuroscienze del CNR e Gianfelice RoccaPresidente Assolombarda.

L’incontro si terrà oggi, giovedì 19 giugno, dalle 18:00 alle 20:30 nella sala Alessi di Palazzo Marino (Piazza della Scala 2, Milano), e sarà moderato da Gianluca Vago, Rettore Università degli Studi di Milano e appunto da Daniela Ovadia, direttore scientifico dell’Agenzia Zoe. 

colloqui_scienza

Leave a comment

Filed under annunci, Uncategorized

Lo Swimmer Alessio Cimarelli premiato con Dataninja per il progetto di data journalism sui migranti

Schermata 2014-06-12 alle 21.44.07Lo swimmer Alessio Cimarelli si è aggiudicato il Data Journalism Award 2014, assegnato oggi dal Global Editors Network, con l’inchiesta che ha per la prima volta raccolto e portato alla luce con sistematicità il numero dei migranti deceduti negli incidenti alle imbarcazioni che attraversano il Mediterraneo di cui si ha notizia (che rappresentano evidentemente una frazione di un numero ancora più drammaticamente significativo).
Nell’edizione di quest’anno erano stati candidati oltre 500 lavori giornalistici, tra cui sono stati scelti gli otto migliori.

Complimenti quindi ad Alessio Cimarelli e Andrea Nelson Mauro, e agli altri data journalists che hanno collaborato con Dataninja.it al progetto “Migrants Files”.
Schermata 2014-06-12 alle 21.45.51

Leave a comment

Filed under annunci, italiano

In bocca al lupo allo Swimmer Marco Affronte, eletto al Parlamento Europeo

Congratulazioni e auguri da parte del board allo Swimmer Marco Affronte per l’elezione al Parlamento Europeo, dove gli auguriamo di riuscire a portare un contributo fattivo anche in favore della scienza e del giornalismo scientifico.

MarcoAffronte

Marco Affronte, eletto al Parlamento Europeo nelle liste del Movimento 5 Stelle nella circoscrizione del Nord-Est

 

Leave a comment

Filed under annunci

The 2014 survey «Know Thyself Science Journalist» is now open

science_writers_survey-2014All professionals writing about science – as journalists or communicators – are invited to take part in the 2014 online survey «Know Thyself», that will take just a few minutes and will try to explore with some 20 questiions some issues relevant for science journalism, for science journalists and for the society as a whole.
The results will be compared with those from the 2012 survey promoted by Science Writers in Italy, that got 407 responses from all over the world (the preliminary results from that survey can be accessed online).

Please TAKE THE SURVEY and spread the word among colleagues!

Leave a comment

Filed under announcements, english, swim-swity

Gli swimmer Turone e Mautino discutono di bufale e media a ItaliaUnitaxLaScienza 2014

Schermata 2014-05-20 alle 09.02.12La seconda edizione della serie di incontri organizzati in tutta Italia con il titolo “Italia unita per la scienza” vedrà nuovamente la partecipazione di alcuni swimmer. In particolare, nei due incontri organizzati all’Università di Torino Beatrice Mautino coordinerà – mercoledì 21 maggio –  il dibattito sugli organismi geneticamente modificati introdotto da due presentazioni di Maria Pia Genesin, docente di Diritto degli Alimenti all’ Università di Torino e di Dario Bressanini, divulgatore scientifico e curatore del blog Scienza in Cucina su Le Scienze, mentre martedì 20 maggio il presidente di Swim  Fabio Turone discuterà con Alessandro Vercelli, direttore del Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi e perito presso il Tribunale di Brescia in merito al caso Stamina, del complesso ruolo dei media, prendendo spunto dal caso Stamina e da altre bufale vecchie e nuove.

Ecco il programma di Torino (clicca per scaricare la locandina in PDF):

Martedì 20 Maggio 2014 – h 21.00
Aula A del Dipartimento di Anatomia
Corso Massimo D’Azeglio 52 (T0)
Media e salute: storia di Stamina e altre bufale

Intervengono:
Alessandro Vercelli, direttore del NICO, perito presso il Tribunale di Brescia in merito al caso Stamina

Fabio Turone, giornalista scientifico e presidente di Science Writers in Italy

La conferenza fa anche parte del ciclo di eventi organizzati per l’iniziativa “Medicina a Porte Aperte”.

Mercoledì 21 Maggio 2014 – h 21.00
Aula A del Dipartimento di Anatomia
Corso Massimo D’Azeglio 52 (T0)
OGM: tra diritto e bugie

Intervengono:

Maria Pia Genesin, docente di Diritto degli Alimenti, Università di Torino
Dario Bressanini, divulgatore scientifico e curatore del blog Scienza in Cucina su Le Scienze

Modera: Beatrice Mautino

Leave a comment

Filed under annunci, italiano